In memoria delle vittime della Strage di Piazza Fontana: di Laura Picchi

Post n°977 pubblicato il 12 Dicembre 2012 da laura561

Siamo alla Camera dei Deputati, era il 29 aprile 1969, parlava Giorgio Napolitano:
"La situazione è torbida, onorevoli colleghi; evidenti sono le spinte repressive e
reazionarie,le provocazioni e gli intrighi che partono da determinati ambienti delle classi dirigenti e dell 'apparato dello Stato. Non è facile dire dove queste spinte possano in ultima istanza condurre. Non si tratta di intessere romanzi, come talvolta ci si accusa di fare, su presunti pericoli di colpi di Stato . Si tratta di guardare in faccia a quel che di torbido e pericoloso vi è nella situazione e di intervenire con decisione, facendo appello , tra l'altro, a quelle forze legate agli ideali della Resistenza, lealmente impegnate a difendere la Costituzione, che esistono in ogni settore dell'apparato statale, anche se spesso sono mortificate e scavalcate dagli elementi più reazionari che si annidano nei diversi corpi dell'organizzazione dello Stato. Guardare in faccia a quel che di torbido e pericoloso (pericoloso per lo stesso avvenire democratico del nostro paese) vi è nella situazione anche in rapporto a disegni ed intrighi autoritari che possono concepirsi oltreoceano, in ambienti politici, militari e spionistici americani, e procedere per i canali della NATO, di quella organizzazione dell 'alleanza atlantica che noi denunciamo come fonte permanente di limitazione e di insidia per la sovranità e lo sviluppo democratico del nostro paese."

Indipendentemente dai politici che si dimenticano quello che hanno detto, che dicono una cosa e ne fanno un'altra, che si dimenticano di tutelare i diritti della Persona Umana perchè impegnati a rincorrere poltrone, guadagnare più denaro, tutelare i propri privilegi e la propria immagine,
NOI IN MEMORIA DI TUTTE LE VITTIME DEL POTERE SENZA DISTINZIONE,
RINNOVIAMO L'IMPEGNO E IL GIURAMENTO A LORO DI ESSERE FEDELI ALLA COSTITUZIONE DEL 1948, DI STARE SUL FRONTE DI QUELLE FORZE LEGATE ALLA RESISTENZA, DI IMPEGNARCI PER LA DIFESA
DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELLA PERSONA UMANA, PER LA VERITA' E LA GIUSTIZIA A TUTTE LE VITTIME DEL POTERE, PER RIDARE DIGNITA' AL NOSTRO STATO, PER COSTRUIRE INSIEME IL FUTURO,PER IL BENE COMUNE!

UN GRAZIE VA A TUTTI QUEI NUOVI PARTIGIANI DELLA NUOVA RESISTENZA COMINCIATA A PORTELLA DELLE GINESTRE CHE ANCORA OGGI PAGANO PREZZI INENARRABILI, MA CHE NON RINUNCIANO A LOTTARE, A RESISTERE, A SOGNARE DI COSTRUIRE UN MONDO CHE SIA LA CASA DI TUTTI,
UN MONDO SENZA GHETTI, UN MONDO DOVE SI RISPETTI OGNI DIVERSITA', un mondo altro da quello capitalista,libero da ogni fascismo!

Laura Picchi socia Associazione Rita Atria

Il lavoro sulla Strage di Piazza Fontana lo potete trovare qui:
http://archiviosandromarcucci.oneminutesite.it/
http://www.ritaatria.it/LeStorie/IncidentieStragi/PiazzaFontana.aspx

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso